Apparecchi Acustici: come adattarsi in 5 step

Apparecchi Acustici: come adattarsi alle nuove protesi acustiche in 5 step.

Finalmente hai i tuoi nuovi apparecchi acustici, magari con l’aiuto di amici e parenti, hai eseguito un test dell’udito e con i consigli di un audioprotesista qualificato hai trovato le protesti acustiche più adatto te. Ma per giungere a un’esperienza di ascolto ottimale serve pazienza! Dovrai infatti adattarti
ALLA SENSAZIONE FISICA, abituandoti a indossare il nuovo dispositivo
ALLA SENSAZIONE UDITIVA, prendendo confidenza con i numerosi stimoli acustici e dando tempo al tuo cervello di imparare a silenziare i rumori di fondo e a concentrarsi sui rumori importanti.
Ecco i consigli passo passo che ti spiegheranno cosa fare per ottenere un ascolto ottimale!

STEP 1 : INDOSSA LE PROTESI REGOLARMENTE.

Per aiutare il cervello a riabituarsi ad un ascolto normale, è necessario indossare l’apparecchio acustico tutti i giorni. È inoltre importante fare più esperienza possibile. Inizia indossandolo le protesi per poche ore poi allunga il tempo di utilizzo di giorno in giorno. Prova ad annotare i suoni e i problemi che incontri, così potrai seguire passo dopo passo i progressi.

STEP 2 PRENDI CONFIDENZA CON L’APPARECCHIO

Un aspetto importante nell’abituarti all’uso quotidiano del nuovo apparecchio acustico è prendere confidenza nel maneggiarlo. Fatti spiegare dall’audioprotesista come indossare e togliere l’apparecchio acustico, come cambiare le pile o come ricaricarlo. Impara anche ad eseguire correttamente la cura, manutenzione e pulizia.

STEP 3 ALL’INIZIO UTILIZZA L’APPARECCHIO IN CASA

All’inizio ti consigliamo di utilizzare l’apparecchio in un ambiente tranquillo e familiare. In questo modo sarà più semplice riconoscere i rumori e classificarli correttamente, senza essere disturbati dal caos della strada, da altre conversazioni e poterti quindi esercitare con l’uso quotidiano.

STEP 4 UTILIZZA GLI APPARECCHI TECNOLOGICI UN PO’ ALLA VOLTA

Prova a sentire televisore e radio con gli apparecchi acustici. Come primo test ti consigliamo di provare con i notiziari. I conduttori parlano in modo chiaro e non ci sono rumori secondari, come musica di sottofondo o effetti sonori. Fatti consigliare dall’audioprotesista, se hai bisogno di altri accessori per ottimizzare le conversazioni al telefono o il tono del televisore.

STEP 5 AMBIENTI RUMOROSI E CONVERSAZIONI

La parte più impegnativa dell’adattamento alle protesi acustiche è raggiungere un buon livello di ascolto nei luoghi affollati. Per chi soffre di deficit dell’udito, riuscire a comprendere in tali ambienti è molto stressante, ma la nuova tecnologia uditiva fornisce un valido supporto al raggiungimento di questo obiettivo. Allenati su un “ascolto mirato”, ad esempio in ambienti rumorosi come un ristorante o il centro commerciale, concentrati esclusivamente sulla fonte di un suono. Ricorda che l’ascolto selettivo migliora sempre col passare del tempo!

Per migliorare la qualità del tuo ascolto affidati ai nostri audioprotesisti qualificati, contattaci per una consulenza!

Leave a Reply